Se non ti sei ancora iscritto al mio webinar gratuito: http://bit.do/AUWeb1IT


Piove, governo ladro!

Si, scherzavo. Però, quello che vorrei dirvi oggi – mi presento, innanzitutto, sono Andrea Unger, per chi non mi conoscesse – è che spesso l’atteggiamento che purtroppo, devo dire, tipicamente italiano di lamentarsi nei confronti di un’entità superiore, causa di tutti i nostri mali, anche nel trading, come tutte le cose della vita, è assolutamente controproducente. Allora, non nego che ci possano essere delle congiunture sfavorevoli o anche delle manovre ai nostri danni.

Può capitare! Non è la regola. Per cui se, cari amici, state operando in borsa, e vi sembra che tutto vada male, non incolpate tutto e tutti per un momento di smarrimento o del fallimento che state vivendo perché, probabilmente, non è colpa degli altri.

Non è il broker che va a caccia dei vostri stop. Non è il mercato che si rigira appena entrate. Non è la connessione che cade quando avete piazzato il trade.

Son tutte cose che possono capitare ma, non sono alla base delle perdite. Alla base delle perdite c’è un atteggiamento sbagliato che non porta a un’introspezione tale da analizzare attentamente il metodo che si è messo in atto per cercare di capire dove ci sono i punti di debolezza; migliorarlo, cambiarlo e trovare una soluzione poi efficace.

Oppure, e lo dico, scoprire di non essere portati per il trading e quindi decidere di dedicarsi ad altro con maggiore successo.

Per cui, ragazzi, piove, prendete l’ombrello, ma non date la colpa al governo. Almeno, non per questo! Ciao!